Sono arrivati gli alieni. Benway Series 9

Gherardo Bortolotti,
Quando arrivarono gli alieni. Parti 234-361 = When the Aliens Arrived. Parts 234-361.
English translation by Johanna Bishop.
Colorno : Tielleci, 2016. – 128 p. ; 19,5 cm.
(Benway Series ; 9).
ISBN 978-88-98222-25-4

La scheda del libro

Quando arrivarono gli alieni / When the Aliens ArrivedQuando arrivarono gli alieni / When the Aliens Arrived

Pubblicato in 2016, Libri, Video | Contrassegnato , , , , , ,

Intervista a Gustav Sjöberg, sul numero doppio di «OEI» dedicato all’Italia [Books in Italy]

2015 Intervista a Sjoberg, OEI Italia, BooksInItalyda www.booksinitaly.it

Intervista a Gustav Sjöberg

Un’antologia della poesia italiana contemporanea che è uscita in Svezia quest’estate in un numero doppio (di oltre 500 pagine) della rivista OEI.

Di Andrea Tarabbia

Gustav Sjöberg, poeta, traduttore e studioso svedese di lingua e letteratura italiana, è il curatore di un’antologia della poesia italiana contemporanea che è uscita in Svezia quest’estate in un numero doppio (di oltre 500 pagine) della rivista OEI.

Buongiorno Gustav, come nasce il suo interesse per la letteratura italiana, e perché ha deciso di occuparsi in particolare della poesia contemporanea?

Sono poeta io stesso, e l’interesse per altre letterature, per altre lingue, è sempre stato una parte essenziale della mia attività poetica e poetologica. Per quanto riguarda la letteratura italiana, ho studiato l’italiano da autodidatta per poter leggere certi autori in lingua originale.

Com’è strutturato il numero della rivista OEI da lei curato?

Il numero si chiama OEI # 67–68: Icke-bekräftande skrivande! / Scrittura non assertiva! Il concetto di “scrittura non assertiva” è stato introdotto da Marco Giovenale, uno dei poeti contemporanei che fanno parte della rivista. Si tratta di un termine vicino, come concetto, a “scrittura di ricerca” o “scrittura sperimentale”, ma con alcune modifiche importanti e, generalmente, più adatto alla situazione contemporanea, al di là del discorso novecentesco. Si potrebbe dire che questo concetto funzioni come uno strumento operativo che connette l’investigazione di certe pratiche poetiche contemporanee (poeti come Simona Menicocci, Mariangela Guatteri, Michele Zaffarano e Alessandro Broggi) a una ricerca archeologica concentrata su poeti come Emilio Villa e Corrado Costa. Come ha detto benissimo Giorgio Agamben in un’intervista recente, ogni tentativo di entrare in rapporto vivente col passato è un atto rivoluzionario. Nel nostro numero questo tentativo è esplicito, anche grazie alla presenza di testi filosofici e politici dagli anni Settanta, di pensatori come Furio Jesi e Gianni Collu, e alla riflessione teorica di un filosofo contemporaneo come Andrea Cavalletti, intervistato nel numero.

[continua la lettura]

 

Pubblicato in 2015, Media | Contrassegnato , , , , , , , ,

Interventi sul tema “scrittura non assertiva” [Nazione Indiana]

Eventi recenti

Il 29 agosto 2015, al Moderna Museet di Stoccolma, viene presentato il numero 67/68 della rivista di arte e scritture sperimentali OEI, numero monografico sull’Italia intitolato «Icke-bekräftande skrivande! / Scrittura non assertiva!» [scheda]. Hanno letto e dialogato Marco Giovenale, Mariangela Guatteri, Simona Menicocci, Silvia Tripodi, Michele Zaffarano, tra gli autori presenti nel numero.

Il 25 ottobre a Milano, nell’ambito di BookCity, si è tenuto un incontro sulla poesia “non assertiva“. Hanno letto i loro testi: Gherardo Bortolotti, Alessandro Broggi, Marco Giovenale, Mariangela Guatteri, Andrea Inglese, Renata Morresi, Italo Testa e Michele Zaffarano.
Qui sono raccolti i link degli interventi teorici e critici sull’argomento (non nuovo), pubblicati su Nazione Indiana tra ottobre e novembre 2015:

Pubblicato in 2015, Interventi, Media | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Bologna, sabato 14/11 PRECIPITATI E COMPOSTI. Mariangela Guatteri

Precipitati e composti

«Precipitati e composti è una rassegna dedicata alle forme della poesia, nata nel 2007 come estensione di Edizioni Prufrock spa (casa editrice e produzioni multimediali). L’intento è quello di allestire ciascun appuntamento al di là della logica della presentazione istantanea, considerando l’intero progetto di scrittura, e le eventuali contaminazioni con altri media che rendono peculiare il percorso delle autrici e degli autori presentati. Gli incontri si terranno da Senape, vivaio urbano nel centro di Bologna (via Santa Croce, 10), a confermare quanto la bellezza dei luoghi sia importante per una disposizione all’ascolto. »

Sabato 14 novembre 2015 incontro con Mariangela Guatteri
ore 19.30
@ Senape, vivaio urbano nel centro di Bologna, via Santa Croce, 10
[mappa]
[evento FB]

Pubblicato in 2015, Eventi, Interventi | Contrassegnato , , , , , , ,

Yoga. Ricerca sonora e pratica di ricerca

Studio per testa (02)

La risonanza dell’āsana 

Ricerca sonora e pratica di ricerca

con le percussioni di Luciano Bosi e le tecniche di liberazione di Mariangela Guatteri

Una pratica yoga per chi ha voglia di esplorarsi nella dimensione del suono.
Nessun altro requisito è richiesto ai partecipanti
se non quello di predisporsi ad ascoltare ed ascoltarsi.

§

Un ricercatore di se stesso si domanda forse quale sia la natura essenziale di ciò che ricerca. 

L’esplorazione di questa natura può felicemente iniziare dal e con il corpo, il respiro, la mente e gli altri sensi, praticandoli come se fossero luoghi mai visti e, sino ad ora, non percepibili.

Tentando di abitare ogni momento in cui si esiste, si comprende forse il senso e il valore di questa esplorazione. Cercando il silenzio nella mente, lasciandosi condurre dal pulsare del corpo e dal fluire del respiro, si può sentire scorrere il proprio tempo. Può capitare, praticando questo yoga di ricerca, di fare un’esperienza essenziale o avere un’intuizione di sé o dell’altro come corpo di risonanza.

§

Luciano Bosi Percussionista, organologo, etnomusicologo e didatta. Improvvisatore formale che organizza suoni e silenzi narranti a geometria e geografia variabile.
La sua trainante e peculiare visione esistenziale confluisce nel progetto Quale percussione?, che vanta una collezione di oltre 3.000 strumenti a percussione provenienti da tutto il mondo acquisiti in oltre 30 anni di raccolta sistematica, e custoditi e fruibili nel museolaboratorio attivato in convenzione con il Comune di Modena.
Predilige operare in modo multidisciplinare e divergente, sconfinando dall’ambito strettamente musicale e rivolgendo la sua ricerca e produzione artistica anche verso altre  forme espressive, come la danza ed il teatro, con particolare riferimento all’interazione tra suoni e parole narranti.

Mariangela Guatteri pratica haṭhayoga dalla metà degli anni Novanta. Si è formata per quasi un ventennio seguendo principalmente il metodo di B.K.S. Iyengar e Pariṇāma yoga con Rosanna Mainini, con la quale ha anche sperimentato per la prima volta le tecniche del prānāyāma. Prosegue la propria formazione con Marc Beuvain (yoga cikitsa, approccio terapeutico) e approfondisce in autonomia gli aspetti filosofici della disciplina.
È scrittore e artista visivo; è co-curatore di una collana editoriale bilingue di prosa e poesia e di eventi e iniziative culturali.
Nel corso della sua vita ha preferito avventurarsi in molteplici studi ed esperienze professionali piuttosto che fossilizzarsi nella routine di un mestiere. Tra le varie attività ha ricoperto per diversi anni il ruolo di docente presso la scuola pubblica, di consulente presso il Polo Universitario Reggiano e di imprenditore nell’area Information Technology. Ha pubblicato diversi libri tra i quali un testo didattico per la scuola superiore. Ma lo yoga ha comunque e sempre un ruolo centrale e fondante nella sua vita: è una modalità di esistenza che impronta le pratiche del fare quotidiano. Ed è un esercizio costante che condivide da anni con molte persone che introduce alla disciplina e a cui tenta di far intuire, più che di insegnare, un diverso modo di essere e di abitare il proprio corpo: un modo non-condizionato.

grandi_casse18

Sabato 7 novembre 2015
ore 10.00 @ Samgha Yoga Studio
Via Degani, 10/H a Reggio Emilia
Web www.studioyogasamgha.it/
eMail info@studioyogasamgha.it

Tel 0522.1473337

Pubblicato in 2015, Eventi | Contrassegnato , , , , , ,

5 novembre 2015

11 agosto 1935 – 5 novembre 2013
Mi hanno dato un sacco di plastica bianco, mi hanno detto che dentro c’erano i suoi vestiti tagliati. Mi hanno messo in mano i suoi effetti: un orologio, la fede. Mi hanno dato dei fogli con scritte le cose da fare, gli orari e un questionario.
E
ra nello stanzino col lenzuolo bianco fino al collo. Aveva le orecchie blu e la pelle increspata sulle tempie.

 

[11 agosto 1935 – 5 novembre 2012]

Pubblicato in 2015, img | Contrassegnato

le samedi 13 juin – à paris…

slowforward

Le samedi 13 juin à 20h
Bibliothèque Marguerite Audoux, 10 rue Portefoin, Paris 75003:
http://remue.net/spip.php?article7579

20h00 : Accueil du public
Installation sonore : “Lettres à la Réinsertion Culturelle du Chômeur” de Andrea Inglese et Stefano Delle Monache.
20h15 : Round 1
// Andrea Inglese
// Suzanne Doppelt
// Eric Chauvier
// Michelle Noteboom
// Sylvain Prudhomme

(Pause)

Projection : “La machine de guerre”, film de Charles Robinson et Violette Pouzet.
21h15 : round 2
// Emmanuèle Jawad
// Sébastien Rongier
// Oscarine Bosquet
// Jean-Philippe Cazier
// Koffi Kwahulé

(Pause)

Projection : film de Gilles Weinzaepflen sur le séminaire d’écriture & traduction poétique organisé par Andrea Inglese et Michaël Batalla au lieu dit ” Moulin Rouge ” à Verberie (Oise). Avec les poètes Michaël Batalla, Alessandra Cava, Laurent Grisel, Mariangela Guatteri, Andrea Inglese, Anne Kawala, Jennifer K. Dick, Renata Morresi

View original post 76 altre parole

Pubblicato in 2015, Eventi, segnalazioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

«prove d’ascolto» scritture divergenti – reading #1. Roma, 13 giugno.

L’Associazione Culturale WSP Photography è lieta di presentare:

«prove d’ascolto»
scritture divergenti – reading #1

Roma, 13 Giugno, via Costanzo Cloro 58

Primo appuntamento di una collaborazione tra la WSP Photography e il collettivo di scrittori e artisti «eexxiitt», ampliato a voci e sguardi esterni e liminari, sentiti prossimi e approssimanti, con cui si cerca di attuare una prova di ascolto ulteriore, necessaria, a partire dalla quale offrire un panorama di scrittura il più possibilmente diversificato e vigile sulla realtà contemporanea in cui abitiamo, che ci abita e determina, determinando le nostre scelte: dove ogni scelta è un gusto e un giudizio, che contribuisce a costruire, e quindi modificare, la società.

Dalle 19:30, letture dei seguenti autori

Daniele Bellomi – Alessandro De Francesco – Marco Giovenale – Mariangela Guatteri – Andrea Leonessa – Giulio Marzaioli – Simona Menicocci – Renata Morresi – Vincenzo Ostuni – Fabio Teti

Continua a leggere

Pubblicato in 2015, Eventi, Interventi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , ,

The Day of the Shooting [Printed Web 3]

The Day Of The Shooting - page

Printed Web 3

Printed web 3, cover
[from http://newhive.com/soulellis/pw3]

 

Poor Media on Demand, Paul Soulellis [rhizome.org]

Printed Web 3 was published in May 2015 as books,
zines, skins and downloads by Paul Soulellis / Library
of the Printed Web
.

5 x 8 in.
388 pages
ISBN 9781320767903
Paperback black-and-white print-on-demand book
with uncoated cream-colored interior pages. 
 
Unlimited edition.
 
“The Philosophical  Origins of Digitality” 
an interview with Alexander Galloway
+
“In Defense of Poor Media”
by Silvio Lorusso

Continua a leggere

Pubblicato in 2015, img, Libri | Contrassegnato , , , , , ,

A Bologna in Lettere, Il mare è pieno di pesci. 30 maggio, lettura di Simona Menicocci

[Benway Series – Feuilles/Fogli]

Bologna in Lettere 2015 – Festival di letteratura contemporanea
Direzione artistica di Enzo Campi e di un manipolo di coraggiosi.

Presso lo SPAZIO 100300
Via Centotrecento 1/A, Bologna
[mappa]

ore 17.3019.00
«Devoluzioni»
Cura e conduzione Daniele Poletti, Ermanno Moretti
Rita BonomoVolevo fare l’usignolo, Fotografia e regia Giusy Calia
Alberto MoriPhonematique
Simona MenicocciIl mare è pieno di pesci (Benway Series – Feuille/Foglio 4), con un’introduzione di Mariangela Guatteri
Fabio TetiSpazio di destot, (Edizioni Diaforia/Cinquemarzo)

Pubblicato in 2015, Eventi, Interventi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , ,