Guatteri | Natural Glitch [Utsanga]

Natural Glitch, Mariangela Guatteri. Utsanga

 

[dal set portraits. 2012 – su Flickr]


Il terzo numero di utsanga.it, rivista di critica e linguaggi di ricerca, è online con contributi di Giovanni Fontana, Bartolomé Ferrando, Klaus Groh, Perez De Vera, Francesco Saverio Dòdaro, Ghe Adacor, D’Barros, Ïrving Armstrong, Vincenzo Lagalla, Anneke Baeten, Andrew Topel, Egidio Marullo, Jonida Prifti, Nico Vassilakis, Edward Kulemin, Sara Davidovics, Gabriel Lalonde, Cheryl Penn, Bruno Neiva, Mariangela Guatteri, Catherine Thomas, Volodymyr Bilyk, Paul A. Toth, Biagio Cepollaro, Lawrence Upton, Cristiano Caggiula, Francesco Aprile.
Continua a leggere

Pubblicato in 2015, img, Media | Contrassegnato , , , ,

Descrizione del mondo. Installazione collettiva d’immagini e scritture

Descrizione del mondo. HomePage, 2015


Archivio virtuale– descrizionedelmondo.it
Evento– Torino, 21 marzo. Unione Culturale Antonicelli diretta da Enrico Donaggio.


Continua a leggere

Pubblicato in 2015, Eventi, img, Interventi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Libera Occupazione Poetica

Torino. La giornata mondiale della poesia all’Unione Culturale

Sabato 21 marzo 2015
Unione Culturale Franco Antonicelli
Via Cesare Battisti, 4/b – Torino
(ingresso libero e gratuito)

Libera Occupazione Poetica
dal sito UC, Unione Culturale Antonicelli:

LIBERA OCCUPAZIONE POETICA,

che vuol dire, se prendiamo i due ultimi termini, mestiere poetico, inerente alla poesia, ed è il lato derisorio della formula. In Italia, più che in qualunque altro paese d’Europa, l’attività poetica non può essere considerata degna non solo di un interesse mercantile (non produce profitto), ma neppure di un sostegno istituzionale (denaro pubblico per la poesia!!!!). Così non è altrove, dall’Islanda alla Romania, chissà per quali atavismi, esistono istituzioni che sostengono con un certa capillarità e sistematicità l’attività poetica. (In Italia si è probabilmente convinti di avere già tutta la cultura di cui si ha bisogno: si vive sulle antiche riserve, perché mai guardare al futuro?) Per cui, verrebbe voglia di disertare puntuali una “giornata mondiale della poesia”, se celebrata sul suolo patrio.
Il derisorio mestiere del poeta però è anche “libero”, e lo è in un senso non banale: nessuno chiede al poeta di scrivere quello che scrive. Vi è qualcosa di fuori fase, fuori tempo, fuori contratto nella comunicazione poetica, e questa dimensione, se davvero accolta, costituisce una rara posizione di forza di fronte alla miseria del discorso dominante, quello per cui, senza profitto, non c’è realtà, ed è quindi necessario essere realisti, ossia capitalisti, perché solo nel capitalismo il reale prende piede e al di fuori di esso non ci sono che vuote chimere.
Ben installata nell’irrealtà in cui tutto il realismo capitalistico l’ha relegata, la poesia può cominciare ad avere un suo margine di manovra: possiamo allora esplorare un significato ulteriore della formula iniziale. Possiamo procedere a un’OKKUPAZIONE POETIKA di spazio e di tempo, un’occupazione libera di spazio-tempo. E questo vuol dire imparare da quanto la scrittura poetica ci ha insegnato, e prolungare quel gesto, sconfinare dal foglio, o considerare una forma d’inscrizione più ampia, di scala maggiore, che vada dall’individuale al sociale, dalla bidimensionalità del testo stampato alla tridimensionalità dei corpi vocianti e semoventi nello spazio. Non perché si pretenda avanguardisticamente di cambiare il mondo o liberare la vita. Basterebbe impegnarsi a modificare, a rivoluzionare, tre o quattro abitudini, e con una certa regolarità. Abitudini individuali e collettive. Ma come?! Avete celebrato sull’altare della sacra crescita economica ogni forma di precarietà e flessibilità lavorativa, e poi pretendente che i nostri riti sociali, culturali, comunicativi siano sempre gli stessi, rassicuranti e prevedibili? Invece a noi va di occupare poeticamente quei riti, ossia c’interessa creare rumore, interferenza, perturbazione, e anche inutile, gratuita, insensata festa.
Andrea Inglese Continua a leggere

Pubblicato in 2015, Eventi, Interventi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Due estratti da La cognizione dello spazio [Nazione Indiana]

Originally posted on Benway Series:

da La cognizione dello spazio, Mariangela Guatteri. Foglio 3, 2014.

Non è sufficiente dire: “io non sono il corpo”. Bisogna anche realizzarlo. Non è così semplice. Bisogna non essere in preda al delirio.

L’universo è diviso in tre sistemi planetari, quello superiore, quello intermedio, quello inferiore. La Terra fa parte del sistema intermedio. Anche gli altri pianeti dell’universo sono popolati da innumerevoli esseri viventi; sulla Terra non esiste alcun luogo privo di esseri viventi. In profondità nel terreno ci sono i vermi, nell’acqua ci sono gli animali acquatici, nel cielo ci sono gli uccelli.

Tutti sono intrappolati.

[Continua la lettura]

View original

Pubblicato in 2015, Media | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento

a roma, presso la libreria koob: corticelli, guatteri, zaffarano

Originally posted on slowforward:

27febhttps://www.facebook.com/events/325361450988746/

a Roma, venerdì 27 febbraio 2015, alle ore 18:00
presso la Libreria KOOB (via Luigi Poletti 2)
in occasione dell’uscita di

ARIA (COMUNIONE), di Mario Corticelli,

lettura & riletture dai tre primi libri della collana
SYN – Scritture di ricerca
http://www.ikona.net/category/edizioni-ikonaliber/syn_scritture-di-ricerca/
(Edizioni IkonaLíber) :

FIGURINA ENIGMISTICA
di Mariangela Guatteri
http://www.ikona.net/mariangela-guatteri/

PARAGRAFI SULL’ARMONIA
di Michele Zaffarano
http://www.ikona.net/michele-zaffarano/

e

ARIA (COMUNIONE)
di Mario Corticelli
http://www.ikona.net/mario-corticelli/

interventi critici di
Massimiliano Manganelli

coordina l’incontro
Marco Giovenale

>> saranno presenti gli autori e l’editore, Fabrizio M. Rossi <<

_

View original

Pubblicato in 2015, Eventi | Contrassegnato , , , , , , , , , ,

il 2014 di gammm

Originally posted on slowforward:

– reed altemus. lettrist cat. 2003 [21-08-2014]

– rosaire appel. ends/begins. 2013 [01-01-2014]

– john ashbery. da “cento domande a scelta multipla”. 1970 [05-06-2014 .en / .it]

– nanni balestrini. da “ipocalisse”. 1980-83 [09-06-2014 .it]

– nanni balestrini – antonio rezza. basta cani. 2011 [14-08-2014 .it]

– charles bernstein. la contraddizione diventa rivalità. 1983 [ 06-02-2014 .it]

– charles bernstein. what makes a poem a poem?. 2004 [31-04-2014 .en]

– gherardo bortolotti. senza paragone, 25. 2013 [29-05-2014 .it]

– gherardo bortolotti. senza paragone, 26. 2013 [11-09-2014 .it]

– alessandro broggi. teoria dei gruppi (fiction). 2014 [09-10-2014 .it]

– leonardo canella. ebook: nughette. 2013 [13-03-2014 .it]

– giuseppe caracausi. testi. 2014 [25-09-2014 .it]

– mario corticelli. mille idilli. 2013 [16-01-2014 .it]

– corrado costa

View original 547 altre parole

Pubblicato in segnalazioni | Contrassegnato , , , , , , , , ,

Pietro D’Agostino, Carta da viaggio / Alight, Benway Series 7

Originally posted on Benway Series:

Pietro D'Agostino, Carta da viaggio / Alight, Benway Series 7Pietro D’Agostino,
Carta da viaggio = Alight.
A cura di / Edited by: Mariangela Guatteri.
Colorno : Tielleci, 2014. – 18 p. ; 19,5 cm.
(Benway Series ; 7).
978-88-98222-20-9 : 15€

Anteprima del libro / Preview: ItEn.

Richiedi il libro

§

[Da Conversazione tra Pietro D’Agostino e Angela Madesani]
Quello a cui ho lavorato in realtà non è né una fotografia, né un indice o un ready made. Non è nessuna di queste cose. Però non trovo una definizione calzante, non so cosa possa essere. Forse, sotto un certo punto di vista, è meglio così. Oppure potranno essere gli altri fruitori a tentare, magari usando la cartafoto chissà come. In Carta da viaggio il movimento e il depositarsi della luce sulla cartafoto non possono situarsi all’interno del concetto di fotografia. Avviene una trasformazione continua.

[From Conversation between Pietro D’Agostino e Angela Madesani]
Actually, what I have worked on is…

View original 73 altre parole

Pubblicato in 2014, Libri, segnalazioni | Contrassegnato , , , ,

VISIONI 1: Lettera ad un giovane poeta in Italia – Davide Nota [IRLP]

Copertina ebook Lettere a un giovane poeta in Italia

download ebook [3 MB]

[In Lettera a un giovane poeta in Italia anche un veloce sguardo critico di Davide Nota al lavoro di MG: da Carbon copy [Cc] (2005) fino a Stati di assedio (2011)]

Pubblicato in 2014, note ai testi | Contrassegnato , , , , , , ,

interfaccia come contesto. lo spazio installativo OTgallery [GAMMM]

OTgallery

[www.otgallery.org]

Intervista a Giulio Marzaioli @ GAMMM


Giulio Marzaioli, ma questa collezione permanente non cambia proprio mai?

Allestire le 11 installazioni della collezione permanente OT è frutto di mesi di ricerca. Al momento, anche nel rispetto dello sforzo profuso, gli spazi dedicati alla collezione rimarranno inalterati, salvo che, ovviamente, non intervenga l’acquisto da parte di qualche collezionista o appassionato e si liberi quindi una delle sedi attualmente occupate.

Giulio Marzaioli è l’architetto e il curatore di OTgallery, Elisa Davoglio l’ha costruita scrivendo in codice, html e php. Cosa accade alla persona che s’investe di vari ruoli, li pratica e li sposta a seconda delle necessità? Oppure, cosa accade ai ruoli?

Dirigere una galleria comporta un impegno che, al pari di altri, richiede dedizione e sacrificio. Più che di ruoli parlerei quindi di attività, di fare anziché rappresentare. In questa prospettiva la persona scompare di fronte all’opera, qualunque essa sia, e soltanto l’opera, a prescindere dall’autore, vale o non vale l’attenzione del visitatore. Più che di ruoli parlerei quindi di imputazione in capo ad un individuo di intenzione, attività ed impegno finalizzati al raggiungimento di un risultato.

Le opere ed installazioni ospitate dalla OTgallery sono realizzate da artisti?

Potremmo definirli tali, lo sarebbero, lo sarebbero stati.

OTgallery è una galleria d’arte?

Continua la lettura

Pubblicato in Interventi, segnalazioni | Contrassegnato , , , ,

13 dicembre a Reggio Emilia presentazione di Benway Series

Sabato 13 dicembre 2014, alle ore 21:30

presso la libreria
Libri Risorti
Via Migliorati 8/b – Reggio Emilia
[mappa]

presentazione del progetto editoriale
Benway Series

Esposizione dei Fogli e letture dalle pubblicazioni:

Corrado Costa, La sadisfazione letteraria. Michele Zaffarano, Cinque testi tra cui gli alberi (più uno). John Ashbery, Cento domande a scelta multipla. Francis Ponge, Nioque de l’avant-printemps. Giulio Marzaioli, Arco rovescio. Charles Reznikoff, Olocausto. Pietro D’Agostino, Carta da viaggio.

Corrado Costa, La sadisfazione letteraria
Michele Zaffarano, Cinque testi tra cui gli alberi (più uno)
John Ashbery, Cento domande a scelta multipla
Francis Ponge, Nioque de l’avant-printemps
Giulio Marzaioli, Arco rovescio
Charles Reznikoff, Olocausto
Pietro D’Agostino, Carta da viaggio

Bozze di stampa dei Fogli Benway

[Fogli]

Giulio Marzaioli, Interno/Casa/Esterno
Mario Corticelli, Nessuno rimane scoraggiato a lungo
Mariangela Guatteri, La cognizione dello spazio
Simona Menicocci, Il mare è pieno di pesci
Marco Giovenale, Phobos
Elisa Davoglio, Roches Figures
Michele Zaffarano, Lascia o raddoppia?
Alessandro Broggi, Protocolli
AAVV, Le Moulin 14-19 luglio 2014

§

Interventi di:
Giovanni Spadaccini
Giulio Marzaioli
Mariangela Guatteri
Pietro D’Agostino
Elisa Davoglio
Simona Menicocci
Mario Corticelli

§

Il comunicato in Pdf

§

Libri Risorti
Via Migliorati 8/b – Reggio Emilia
libririsorti@gmail.com

Pubblicato in 2014, Eventi, segnalazioni | Contrassegnato , , , , , , , , , ,