L’Ulisse numero 18, «Poetiche per il XXI secolo»

L'Ulisse n. 18 - Sommario

L’ULISSE rivista di poesia, arti e scritture. Direttori: Alessandro Broggi, Stefano Salvi, Italo Testa

Indice della monografia

Editoriale, di Stefano Salvi

IL DIBATTITO
IDEE DI POETICA
Fabiano Alborghetti
Gian Maria Annovi
Vincenzo Bagnoli
Corrado Benigni
Vito Bonito
e Marilena Renda
Gherardo Bortolotti
Alessandro Broggi
Maria Grazia Calandrone
Gabriel Del Sarto
Giovanna Frene
Vincenzo Frungillo
Florinda Fusco
Francesca Genti
Massimo Gezzi
Marco Giovenale
Mariangela Guatteri
Andrea Inglese
Giulio Marzaioli
Guido Mazzoni
Renata Morresi
Vincenzo Ostuni
Gilda Policastro
Laura Pugno
Stefano Raimondi
Andrea Raos
Stefano Salvi
Luigi Socci
Italo Testa
Mary Barbara Tolusso
Giovanni Turra
Michele ZaffaranoNUOVI CRITICI SUL NOVECENTO
Vittorio Sereni, di Mattia Coppo
Attilio Bertolucci, di Giacomo Morbiato
Franco Fortini, di Filippo Grendene
Corrado Costa, di Riccardo Donati
Poetiche degli anni Novanta, di Maria Borio
Poesia e ispirazione, di Raoul Bruni
Poetiche dell’informale, di Filippo Milani
Poetiche della relazione, di Jacopo Grosser
FUOCHI TEORICI
Domande ingenue, di Jean-Marie Gleize

POETICHE DEL ROMANZO:
Le idee letterarie degli anni Zero, di Morena Marsilio e Emanuele Zinato
Walter Siti, di Gian Luca Picconi
Don DeLillo, di Federico Francucci

LETTURE
Mariasole Ariot
Daniele Bellomi
Alessandra Cava
Claudia Crocco
Francesca Fiorletta
Franca Mancinelli
Luciano Mazziotta
Manuel Micaletto
Fabio Orecchini
Giulia Rusconi

I TRADOTTI
Thomas James, tradotto da Damiano Abeni
Óskar Árni Óskarsson, tradotto da Silvia Cosimini
Dieter Roth, tradotto da Ulisse Dogà
Thomas Sleigh, tradotto da Luigi Ballerini
Eva Christine Zeller, tradotta da Daniele Vecchiato

Mariangela Guatteri, Tra libertà e coazione (p.64)

[…]

Libertà di movimento

C’è un punto fisso che viene definito Post-Qualcosa. Lo vedo come un punto immobile in cui si radica la relazione con ciò che si indica come scavalcato. In tal senso ogni Post- mi indirizza agli stadi evolutivi di una sequenza genetica che promuove la dipendenza da un’origine ma ne mantiene la scimmia; oppure a un albero genealogico che trascrive ogni nuova produzione nel fittone della pianta.

Per quanto mi riguarda è necessario uno spostamento da questo modo di relazionarsi che porta, ad ogni mossa, la richiesta di un riscatto.

Rimango senza provenienza. Resterei volentieri in una condizione di dissidenza e di esodo.

Pratico una scrittura di allenamento, un esercizio continuo che gioca allo stesso modo con la grammatica del vedere e dello scrivere, e mi fornisce l’abilità necessaria a tradurre l’esperienza percettivo-cognitiva della realtà in un oggetto collocabile nel mondo, e di spostarmi agilmente raccogliendo qua e là ciò che mi serve. Discrimino il raccolto alla ricerca di ogni forma grammaticale che conviene a se stessa*, quindi una forma nella rispettiva formula, che mantenga tutto il suo potenziale di parte, porzione, partizione: di frase.

*per esempio, predica o trasporta una proprietà da essa stessa posseduta.

Dispositivi

Prelevare e rilevare possono essere azioni simultanee. Nel momento in cui raccolgo qualcosa per strada, o gli scatto una fotografia, oppure trascrivo un pezzo di discorso, una pagina di un libro di trecento anni fa, o attendo l’errore di un sistema che trasmette un flusso narrativo concentrandomi nel waiting for a chance e non sul palinsesto, inizio a vedere dei modi di esistenza che mantengono una stupefacente sincronia di funzionamento, di leggibilità, pur mancando di un supposto intero o corpo o testimone diretto.

Tecniche di montaggio, tecniche installative, dislocazioni, consentono di costruire utili macchine del tempo e sistemi di teletrasporto, hackerati.

Servirebbero ad azzerare la distanza impostata nel vedere da una qualche prospettiva, in modo che sia possibile, dal medesimo punto di ascolto ed emissione, avere testimonianza diretta da voci ancora in grado di scrivere e di dire. È una modalità paradossale che colloca o installa una cosa che esiste e non esiste ed è indescrivibile (indescrivibile proprio perché sono simultaneamente ammessi uno stato di esistenza e di non esistenza).

[…]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2015, Media e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.